Sperimentare la calma, la dolcezza e l'armonia: a questo vi accompagnano i trattamenti dell'antica tradizione ayurvedica. L'Ayurveda è l'antica medicina tradizionale indiana, di cui i massaggi sono parte importante nei processi di purificazione del corpo e della mente.
Foto_050712_05

Foto_050712_21

Foto_050712_10

Shirodara

L'Ayurveda è una scienza naturale che considera fondamentale il rapporto fra l'Uomo e la Madre Terra. Prendendo coscienza del nostro corpo siamo così in grado di conoscerci meglio, di ascoltarci di più, di non dimenticarci della nostra vera natura. Con l'Abhyangam, il massaggio ayurvedico classico, torniamo a riscoprire tutte quelle parti del nostro corpo che non lasciamo andare, che non coccoliamo a sufficienza. Grazie alla benefica azione degli oli biologici caldi, è più facile l'ascolto del nostro corpo e in breve tempo si rinnova la capacità di rilassamento di esso e della mente. Le manovre sono avvolgenti e il trattamento distende il corpo, rilassa la mente, rende la pelle e i capelli più luminosi.

Se però la pelle necessita di essere detersa e purificata, meglio optare per l'Udvartana, il trattamento ayurvedico “a secco”, senza olio ma con polveri e farine biologiche che opportunamente stese su tutto il corpo o su una zona a scelta, ridoneranno setosità alla pelle rendendola morbidamente piacevole al tocco.

La farmacopea erboristica dell'Ayurveda è molto vasta e per utilizzare al meglio le virtù lenitive delle piante officinali c'è Ekalizhi, il trattamento con fagottini caldi ripieni di erbe. Questi morbidi fagottini, sempre preparati al momento, emanano un inebriante aroma e rilasciano, grazie al calore dell'olio in cui vengono immersi, parte dei princìpi attivi contenuti nelle piante. È molto adatto nei cambi di stagione, quando le articolazioni cominciano a desiderare più attenzioni.

Può darsi che invece, nonostante i diversi trattamenti, la porzione lombare o dorsale della schiena non intenda darvi tregua. È quindi ideale il trattamento locale, Vasti, dove l'olio caldo trova il tempo di penetrare ed essere assorbito con calma in quelle zone.

Dopo aver così preso consapevolezza del nostro corpo, possiamo finalmente lasciarlo riposare portando l'attenzione al centro della fronte, dove con lo Shirodhara, un filo d'olio cullerà la mente.